Citofono o videocitofono: quale scegliere?

Citofono o videocitofono: quale scegliere?

Un citofono installato in una casa è uno strumento di comunicazione fondamentale in quanto rappresenta un sistema in grado di offrire al tempo stesso comodità e sicurezza.

Nel corso del tempo si è assistito ad una significativa evoluzione, dal punto di vista tecnico, qualitativo e del design, di questo dispositivo.



Se in origine era semplicemente un campanello, attraverso il quale sentire la voce di colui che suonava alla nostra porta, oggi grazie al videocitofono, è possibile vedere anche il volto della persona, parlare e decidere di aprire o meno la porta senza nemmeno alzarsi.

Prima di acquistare un citofono

E essenziale prendere in considerazione alcuni aspetti importanti, conoscere le tipologie, le diverse caratteristiche dei sistemi, gli optional e il funzionamento del dispositivo, vi permetterà di scegliere il modello più adatto alle vostre esigenze.

Abitate in una villetta, magari un po’ isolata e disponete di un budget relativamente alto? Se avete la possibilità si spendere qualche euro in più, è consigliabile scegliere un impianto con videocamera di tipo digitale e, preferibilmente, dotato della funzione di registrazione delle immagini!

Se, al contrario, disponete di un budget limitato o comunque contenuto, dovreste prestare particolare (e forse maggiore) attenzione alle funzionalità aggiuntive del vostro citofono (ad esempio la possibilità di controllare le luci esterne della casa, presenti sul viale, nel giardino o sulle scale, o di collocare più postazioni all’interno della casa se l’abitazione è grande).

C’è un bambino in casa o con voi vive anche un anziano? Installare un citofono in ogni stanza consente di monitorare l’attività dei presenti, indipendentemente dalla loro posizione. E ancora: avete un garage indipendente dalla vostra proprietà? Questo è piuttosto frequente, specialmente se si tratta di abitazioni rurali. Perché allora non create un sistema citofono per la casa così come per ogni suo pertinenza?

I citofoni di oggi sono realizzati con la tecnologia moderna: sono generalmente semplici da configurare (quelli più sofisticati sono evidentemente più complessi) e assolutamente comodi da usare.

I citofoni stanno diventando sempre più popolari e sono ormai disponibili in un’ampia gamma di stili.

La scelta del videocitofono

I videocitofoni offrono le stesse funzioni dei citofoni tradizionali ma oltre alla voce (e quindi ad una comunicazione audio), permettono di monitorare ogni ambiente della casa o parte dell’edificio tramite un piccolo schermo.

Si tratta di uno strumento particolarmente utile per le famiglie con figli piccoli. I genitori o gli altri adulti di casa infatti, possono controllare i bambini mentre giocano in camera o nel cortile, mentre stanno facendo la cena in cucina o altre attività.

I videocitofoni sono anche particolarmente utili per scoprire chi è alla porta prima di aprirla e, nel caso di alcuni sofisticati sistemi di videocitofono, non serve nemmeno alzarsi dalla poltrona dove si è comodamente seduti.

Questa tipologia di citofoni può essere utilizzata come una sorta di telecamera di sicurezza.

Un altro aspetto da considerare quando si acquista un citofono per la casa, è il numero di stazioni. I modelli di base hanno generalmente due stazioni collegate tra loro che comunicano tramite un interruttore. Se si hanno esigenze diverse, è necessario acquistare un impianto intercomunicante che preveda più di due stazioni, in modo da poter utilizzare il dispositivo in più stanze.

Un ulteriore fattore da prendere in considerazione è legato alla privacy.

Alcuni sistemi incorporano una funzione di isolamento: questo permette di comunicare con una stazione specifica, senza trasmettere la conversazione ad altre stazioni nella casa.

In commercio vi sono fondamentalmente due tipi di citofoni per la casa.

il sistema cablato e il sistema senza fili wireless, i primi offrono la migliore qualità ma è consigliabile installarli durante la costruzione della casa in quanto tali sistemi si compongono di una serie di fili da collocare nelle pareti dell’abitazione.

Gli impianti wireless intercomunicanti trasmettono segnali audio attraverso l’uso di frequenze radio, questi sistemi sono più facili da installare perché non necessitano di cavi da incorporare nelle pareti.

Uno dei maggiori vantaggi di un citofono senza fili rispetto a un sistema cablato è che l’unità può essere portata ovunque si desideri, mentre i due principali svantaggi sono rappresentati dalle eventuali interferenze con altri dispositivi wireless, ma alcuni sistemi riducono al minimo questa possibilità, e dalla portata a volte limitata.

Dopo questa spiegazione spero di aver fatto maggiore chiarezza sull’argomento, in modo da capire cosa scegliere tra citofono e videocitofono nel momento in cui avrai la necessità di installarne o sostituirne uno, il mio consiglio, soprattutto se si vive in una zona isolata è quello di scegliere un videocitofono, le immagini valgono più di mille parole.